RAME FESTIVAL

Ra.Me. • Le Radici del Mediterraneo

la residenza culturale di Teatro Ebasko a Melissa (KR) che nel 2020 diventa festival di teatro e arti performative

Ra. Me. campagna di raccolta fondi

La pandemia ha messo a dura prova il settore dello spettacolo. Noi però continuiamo a credere nel nostro progetto: portare il teatro e la sua magia nel borgo calabrese di Melissa. Ma per renderlo realtà, ci serve il tuo aiuto! Nell’estate del 2020 abbiamo lanciato l’edizione pilota di RaMe Festival di Teatro e Arti Performative. Un atto di resistenza, un seme che quest’anno vogliamo far crescere inaugurando la 1° edizione di RaMe Festival. Vogliamo portare spettacoli di compagnie da tutta Italia in spazi inusuali, trasformando Melissa in un punto di ripartenza per il settore. Attraverso l’incontro tra le giovani generazioni e i maestri del teatro contemporaneo riqualificheremo luoghi, tutelando antiche tradizioni. Quale sarà il tuo ruolo? Grazie al tuo sostegno potremo realizzare RaMe Festival e mettere in moto il cambiamento, restituendo alla comunità locale spazi per promuovere la cultura e l’aggregazione. Verrai ricompensato con tantissimi premi… alcuni molto speciali!


Ra. Me. il progetto di riqualificazione culturale

RaMe è un progetto di Teatro Ebasko che ha luogo a Melissa (KR) Calabria dal 2017.


Nasce come evento del programma ErasmusPlus (E+), poi si sviluppa in un vero e proprio progetto abitativo del borgo antico di Melissa. Artisti, performer, compagnie, critici e studiosi di teatro si riuniscono per alcuni giorni in una residenza temporanea durante la quale si vive a ritmo del paese, mettendo al centro del dibattito sociale arte e cultura. Nel 2018 nasce Casa Kyma, il centro culturale/foresteria che accoglie gli ospiti delle residenze. RaMe avvia nel 2020 anche un progetto parallelo: lo Y.I.A.S. (Young International Art Symposium) ovvero un gruppo internazionale di giovani che riflette sull'arte comtemporanea e le sue derive. La radice internazionale è legata agli E+ che vengono svolti proprio a Melissa. Il fine principale del progetto è quello di far dialogare i cicli naturali della tradizione contadina con le pratiche del teatro sociale e dell’arte, riqualificando attraverso questi, un territorio sfavorito dal progresso economico e dall'andamento dei flussi migratori.

Immaginiamo Melissa come un futuro polo culturale, centro propulsore di attività artistiche e riqualificazione.

RaMe • Festival di Teatro e Arti Performative

Nel 2020 il progetto di riqualificazione culturale esordisce con il Festival di Teatro e Arti Performative.


L'edizione "zero" del 2020 (che intendiamo come edizione pilota), pone le basi per la progettazione futura. Il festival è la massima espressione della poetica del progetto poiché raccoglie la comunità di Melissa, gli artisti internazionali e l'evento spettacolare. Mettere in stretto dialogo il territorio di Melissa (luoghi, cittadini, istituzioni) con il teatro e l'arte contemporanea, significa immaginare un'alternativa alla società in cui viviamo quotidianamente; significa scardinare il concetto di periferia e marginalità; porre al centro del tema quesiti globali affrontandoli con uno sguardo locale. L'idea che ci è d'isipirazion è quella delle grandi feste che in antichità venivano fatte durante la primavera o al cambio delle stagioni. Attraversare temi sociali e d'attualità per mezzo dell'esperienza spettacolare, vuol dire ambire ad una catarsi collettiva in grado di emancipare la comunità e gli ospiti del festival.

Quali figure sono coinvolte nel festival?

artisti & performer

il festival funziona quando ci sono artisti da guardare, che siano attori, performer, musicisti, cantanti...

staff & volontari

...senza lo staff operativo e senza una mano dei volontari, il festival non si potrebbe fare...

partecipanti & spettatori

...ma anche senza i partecipanti alla residenza culturale e gli spettatori residenti che vengono per gli eventi!

PARTECIPA A RAME!

cliccando al pulsante sottostante puoi vedere le call aperte per il Festival RaMe e iscriverti a quella che ritieni più opportuna (artista, volontario o partecipante)!

42178443_1913057265449418_5011800584697675776_o
42139120_1913056992116112_1032052659516866560_o
IMG_3745
IMG_4636
IMG_4602
IMG_3230
IMG_3179
IMG_3078
image00084
image00014
image00004
WhatsApp Image 2019-07-16 at 09.08.18
WhatsApp Image 2019-07-16 at 09.08.16
WhatsApp Image 2019-07-16 at 09.08.21

Perché Melissa?


Perché è un luogo impervio, eroso dal tempo e dagli uomini, ma ancora intatto nella sua dignità. La natura è governata dall'uomo, ma è padrona del ritmo e della vita dei suoi abitanti. Storie antiche legano questo paese al destino dell'umanità e le sue coste esposte all'est del mondo, verso Grecia e Albania, sono state bersaglio di miti e leggende, eserciti stranieri e mostri marini. Melissa è stata la casa e il rifugio di donne esiliate e briganti scomparsi; il teatro di lotte contadine che hanno influenzato riforme agrarie su scala nazionale; le colline ioniche alle pendici della Sila che hanno nascosto il progressismo devastante del XX secolo, immacolando tradizioni e ritualità ancora vive. Con il progetto RaMe, Teatro Ebasko cerca di creare un ponte culturale tra la natura primordiale del paese e il rito ancestrale del teatro. Costruendo un dialogo con il territorio melissese, fatto di uomini e donne, terra, fuochi e storie. Tutelando un patrimonio intangibile da preservare, mettendolo in contatto con l'immediatezza del teatro contemporaneo e dei suoi temi d'attualità su scala internazionale.

Partner e sponsor del festival